L’etica delle Intelligenze Artificiali (IA) come fattore competitivo dell’Europa sul mercato mondiale

Inserire i principi di etica nelle Intelligenze Artificiali (IA) sin dalla fase di progettazione. Arrivare alla certificazione etica delle IA e renderla obbligatoria per tutte quelle impegnate in ambiti strategici per la pubblica amministrazione e i processi democratici. Utilizzare la sfera dell’etica delle IA e la loro certificazione come fattore competitivo dell’Europa sul mercato mondiale.Sono questi gli elementi che ritengo di maggior interesse nella recente deliberazione del Consiglio Europeo che approva e sostiene il documento della Commissione Europea Piano Coordinato sull’Intelligenza Artificiale.

Continua a leggere “L’etica delle Intelligenze Artificiali (IA) come fattore competitivo dell’Europa sul mercato mondiale”

Le diagnosi delle IA affiancano il lavoro dei pediatri e risultano più efficaci

Come ricordato più volte, le IA andranno progressivamente a sostituire le professioni intellettuali poiché riescono a svolgere alcune funzioni computazionali in modo più efficace ed efficiente della mente umana.
Ecco un esempio concreto di come le IA affiancheranno (e poi sostituiranno) i medici (pediatri nel caso specifico) nel lavoro di diagnosi dei disturbi o delle malattie.
Il lavoro del medico non sarà più quello che oggi conosciamo.

Il pediatra con intelligenza artificiale nato dalla collaborazione Cina-Usa

Il contributo dell’Ordine degli Architetti di Perugia alle Linee Guida UE sull’etica delle Intelligenze Artificiali

Non ne posso essere sicuro, ma molto probabilmente l’Ordine degli Architetti di Perugia è l’unico (o sicuramente uno dei pochi degli ordini professionali italiani) ad aver inviato uno specifico contributo alla fase di consultazione pubblica delle Linee Guida della Commissione Europea sull’Etica delle Intelligenze Artificiali. Grazie alla visione lungimirante dell’Arch. Maria Luisa Guerrini (Presidentessa dell’Ordine) e al contributo operativo del Consigliere Arch. Paolo Moressoni, mi è stato chiesto di predisporre un testo da inviare alla Commissione UE per segnalare come, nelle predette Linee Guida sull’etica delle AI, fossero assenti chiari indirizzi in merito alla difesa delle Professioni Intellettuali creative, o comunque della creatività in generale (probabilmente l’unica frontiera che distinguerà l’umano dall’artificiale).

Continua a leggere “Il contributo dell’Ordine degli Architetti di Perugia alle Linee Guida UE sull’etica delle Intelligenze Artificiali”