Gestire il “Gruppo Cantiere” con la nuova versione semplificata di Messenger 4

Come ho più volte ribadito nei miei articoli, l’approccio operativo di un “Artigiano del Digitale” è quello di “piegare” la tecnologia alle proprie esigenze operative, indipendentemente dalle motivazioni per cui “nasce” o viene utilizzata una specifica applicazione. Ed è questo l’istinto che mi ha portato a “ripensare” App come Whatsapp o Facebook in funzione delle esigenze di chi deve gestire in tempo reale situazioni complesse come quelle di un cantiere, in costante evoluzione e con un numero notevole di soggetti che, con ruoli diversi, vi accedono e vi operano. Tutto questo selezionando le App che presentano semplicità d’uso ed efficacia delle soluzioni. Ecco perché trovo particolarmente interessante la svolta che Facebook ha impresso a MESSENGER 4, riprogettandone completamente l’uso, privilegiando proprio i caratteri di semplicità ed efficiacia, ottimali per la gestione del GRUPPO CANTIERE, necessaria ai Direttori dei Lavori e ai Coordinatori Esecutivi per la sicurezza cantieri.

La nuova interfaccia semplificata di Messenger 4

Di fatto si torna alla semplicità d’uso grazie a un raffinato processo di “sottrazione” di funzioni sulla App (nascoste, non cancellate …), così che l’interfaccia utente sia sostanzialmente essenziale e senza fronzoli che possano distrarre dallo scopo primario: comunicare in tempo reale con una moltitudine di soggetti.

Nello specifico, è stat creata una navigazione semplificata con il preciso scopo di rendere più facile individuare le funzioni più usate.
Le TAB, infatti, cioè le sezioni principali, sono solo 3: chat, persone e scopri.
Dentro scopri c’è tutto quello che oggi è sparso fra scorciatoie e bottoni, dai giochi alle offerte, fino ai bot con le aziende, le news e così via.

Dunque un’interfaccia più asciutta per tornare a usare la chat per quello che è: parole, video e foto.

Viene introdotta, tra le altre cose, anche la versione “Dark” (scura) di Messenger, davvero ottimale per chi opera in cantieri assolati, con schermi non ad alta definizione e con la necessità di avere un significativo risparmio energetico (la batteria, punto dolens di tutti i telefonini …).

La versione “Dark” di Messenger 4

In questo contesto, proprio nell’ottica di una Chat di Gruppo come può essere quella del GRUPPO CANTIERE, non è di poco conto la possibilità di personalizzare il colore dei messaggi dei singoli utenti (vedi foto inizio articolo), così da poterli facilmente individuare quando il flusso delle comunicazioni nel cantiere inizia ad essere davvero notevole.

Va tenuto presente, infatti, che al pari di Whatsapp o Telegram, anche Messenger può essere scaricato sul telefonino senza avere un profilo su Facebook o Instagram.
Ciò significa che la App è utilizzata da oltre 1,3 miliardi di utenti al mondo: questo consente ai Direttori dei Lavori o ai Coordinatori per la sicurezza che la prediligono di impostare un dialogo con imprese e fornitori in un ambiente ormai noto e ampiamente utilizzato, senza il vincolo del profilo sui social (elemento questo, correttamente, di grande disturbo per tantissimi utenti e tecnici “over 45” …).

Il resto non cambierà, nel senso che molte delle funzionalità oggi attive (dalla condivisione della posizione alle chat di gruppo fino, dove implementati, ai pagamenti) rimarranno disponibili: bisognerà solo scavare un po’ di più per trovarle.

Saranno rilasciati, infine, anche altri piccoli trucchi: ad esempio, per chiamare un contatto basterà scorrere sul nome per arrivare alle scorciatoie più utili (oltre al fatto che ciascuno potrà avere un suo proprio nickname).

Istruzioni di coordinamento GANTT sul GRUPPO CANTIERE

Ovviamente le nuove funzioni impostate a semplicità e concretezza non potranno che agevolare l’uso di Messenger tra i Direttori dei Lavori e i Coordinatori per la sicurezza in cantiere per attivare la gestione del GRUPPO CANTIERE.

Come si può notare dall’immagine sopra, su Messenger, una volta creato un GRUPPO CANTIERE, è possibile condividere in tempo reale con i membri del gruppo qualsiasi tipologia di informazione: ordini di servizio, prescrizioni, verbali, documenti progettuali, foto/video dell’esecuzione dei lavori.

Ordine di servizio per il cantiere tramite Messenger

Tutte le funzioni possono essere gestite direttamente dal cantiere ma, soprattutto, anche dal proprio studio professionale o da altro cantiere.

Nel caso non si possa essere fisicamente presenti, infatti, è possibile che le stesse imprese che operano nel cantiere, così come i propri collaboratori distaccati, trasmettano al Direttore dei lavori o al Coordinatore le immagini e/o i video di quanto effettivamente sta accadendo.

In questo modo è possibile dirigere l’esecuzione dei lavori anche a distanza (vale come eccezione, ovviamente: la regola imprescindibile è quella di essere in cantiere nei momenti salienti …).

Oppure, al contrario di ciò che si verifica normalmente, poter rivedere quanto accaduto nel cantiere una volta tornati in ufficio: ciò consente di poter redigere con maggiore cura e precisione i diversi verbali o giornali dei lavori, basandosi non sulla memoria ma sulle foto e i video di quanto effettivamente realizzato.

Per che volesse ulteriori approfondimenti sul tema, può consultare: GESTIRE LA DIREZIONE LAVORI E LA SICUREZZA NEI CANTIERI CON WHATSAPP E FACEBOOK.

Autore: danieleverdescablog

architect of information & ethical designer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...