APP PER CALCOLARE | Valutare il rischio (R=PxD) con AppSheet

Sebbene da tempo, nella veste di Artigiano del Digitale nel mondo del lavoro, segnali l’App iAuditor come quella maggiormente adatta per le attività dirette di controllo e/o verifica della sicurezza-ambiente-formazione in azienda o in cantiere (per gratuità delle funzioni fondamentali e flessibilità/semplicità nell’uso), è indubbio che la succitata App presenti un limite non di poco conto: non permette l’esecuzione di calcoli.
iAuditor, infatti, consente una notevole flessibilità e semplicità d’uso nella costruzione di Check List o Procedure di controllo, ma non prevede in alcun modo (almeno non per il breve periodo, mi dicono dalla casa madre australiana) la possibilità di inserire dei valori numerici ed estrarre, sulla base di una formula pre-impostata, un risultato di un prodotto o di una divisione o di una media (si pensi al classico calcolo sul rischio R = D x P).
Vediamo allora una diversa App (AppSheet), altrettanto interessante come iAuditor (anche se non progettata per il comparto sicurezza-ambiente-qualità-formazione), ma che ha il suo punto di forza nel basare l’uso finale degli utenti proprio sui fogli di calcolo (Excel o Google Sheets) e nelle formule che è possibile preimpostare su di loro.

APPSHEET
http://www.appsheet.com

Il primo elemento da considerare quando diviene necessario effettuare dei calcoli nelle visite di controllo o di programmazione in azienda e/o cantiere è la sequenza necessaria per impostare il processo computativo:

  1. Identificare le quantità;
  2. Stabilire i valori di rapporto (costo, rischio, tolleranza, ecc.);
  3. Effettuare il calcolo secondo una formula predeterminata.

Oltre alla fase di impostazione iniziale, è possibile che nel tempo i valori cambino poiché:

  • Vengono ad aggiungersi nuovi elementi;
  • Cambiano i parametri di riferimento;
  • Si modificano le formule di calcolo;
  • Si necessità di tabelle di sintesi dell’intero processo.

Se tutto questo potesse gestirsi direttamente con un foglio di calcolo già preimpostato e utilizzabile direttamente dallo smartphone o dal tablet avrebbe l’indubbio vantaggio non solo di un significativo risparmio di tempo (i calcoli vengono effettuati sul sito o sul cantiere in tempo reale) ma, soprattutto, di poter monitorare nel tempo le variazioni registrate, sempre in presa diretta e senza dover intervenire successivamente con una rielaborazione dal computer dell’ufficio.

E’ questo l’indubbio pregio che presenta la App AppSheet: basare tutto il suo sviluppo/utilizzo su un foglio di calcolo, senza dover scrivere neanche una riga di codice!

Dal punto di vista dell’approccio operativo, la piattaforma (e quindi poi le App sul telefonino) operano in modo molto semplice e chiaro:

  1. Connetti la tua App personale ad un foglio di calcolo;
  2. Crea tutte le necessarie personalizzazioni per l’interfaccia utente;
  3. Pubblica l’App e sfrutta sino in fondo la sua possibilità di calcolo (al pari di Excel o Google Sheet o Smartsheet, ecc.).
APPSHEET
Come lavora AppSheet

In pratica, il primo passaggio concreto, una volta registratisi nella fase gratuita, è quello di selezionare un foglio di calcolo di proprio interesse e archiviarlo online in una delle tante nuvole (cloud) che internet mette a disposizione.

 

APPSHEET
I cloud dove archiviare il foglio di calcolo

Il foglio di calcolo prescelto, al pari di altri database, viene poi caricato dall’utente dei valori iniziali necessari ai calcoli che andremo a fare direttamente nella App.
L’elemento di particolare importanza è che l’utente può utilizzare il foglio di calcolo con cui ha maggiore confidenza e con cui è abituato normalmente a lavorare.
Non ci sono limitazioni.

APPSHEET
AppSheet supporta i principali fogli di calcolo

A questo punto si possono impostare tutte le formule necessarie per eseguire i calcoli di nostro interesse: ad esempio, rilievo del rumore o dei movimenti per la verifica del sovraccarico biomeccanico degli arti o, ancora, del carico d’incendio.
Anche in questo caso non vi sono limitazioni: tutte le formule utilizzate nel foglio di calcolo possono essere tranquillamente impostate e gestite anche nella App.

APPSHEET
Esempio di formule da inserire in Google Sheet

Una volta impostate le formule di nostro interesse, in AppSheet si può costruire l’interfaccia della App, secondo le diverse esigenze, sempre con la logica del Drag and Drop, senza scrivere una riga di codice.
Si possono anche caricare immagini, predisporre invio mail o altri menù di uso pratico come, ad esempio, le mappe di Google per tenere traccia dei cantieri o delle aziende in cui è stato realizzato il sopralluogo.

APPSHEET
Interfaccia Drag&Drop di AppSheet per realizzare la App

A questo punto è possibile vedere direttamente sul proprio telefonino, sempre tramite AppSheet, la App definitiva e i calcoli che siamo interessati ad effettuare.
Anche per AppSheet si può affermare che, al pari di quanto avviene in iAuditor, la App/Piattaforma non è altro che il contenitore entro cui, con regole semplici e precise, si possono costruire proprie App su cui operare (anche se è corretto segnalare che, a pagamento, AppSheet permette la creazione di App autonome, gestibili indipendentemente dalla piattaforma proprietaria).

APPSHEET
Si possono utilizzare anche le funzioni grafico dei fogli di calcolo su cui si è operato e realizzato le formule

 

In AppSheet l’interfaccia utente è, ovviamente, personalizzabile con ogni tipo di menù standard a cui siamo interessati, comprese le viste (layout) con cui organizzare, in sintesi, la mole dei dati su cui abbiamo operato: ad esempio, l’elenco dei lavoratori analizzati e il fattore di rischio legato alla movimentazione manuale dei carichi secondo la metodologia NIOSH.

APPSHEET
Esempio dei menù su come è organizzata l’interfaccia utente

 

Questo che ho descritto è, in larga massima, lo schema di funzionamento di AppSheet.

Nei prossimi post proverò a dare, come per iAuditor, degli esempi concreti su come realizzare App destinate al calcolo di alcuni elementi fondamentali per la sicurezza sul lavoro o la qualità ambientale o la formazione.

Sarà ovviamente importante conoscere eventuali utenti che già utilizzano AppSheet e poter condividere con loro informazioni di dettaglio in merito all’uso che ne fanno nella loro attività di Artigiani del Digitale nel mondo del Lavoro.

 

by Danverde

 

 

Autore: danieleverdescablog

architect of information & ethical designer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...