ROBOT | Proposta UE per Status giuridico alle macchine

Per chi segue operativamente, dal punto di vista degli Artigiani del Digitale, le problematiche legate al mondo del lavoro (sicurezza, ambiente, privacy, welfare, ecc.) non può non segnalare un evento che certamente verrà indicato dalle generazioni future come un cambio di paradigma non solo nelle relazioni industriali ma nel modo stesso in cui sino ad ora abbiamo interiorizzato il concetto stesso di vita umana (lavorativa, sociale, esistenziale).
La Commissione Giuridica del Parlamento Europeo, infatti, ha predisposto una relazione (ad oggi ancora non vincolante) sulla definizione di un vero e proprio stato giuridico per la robotica (ossia norme di diritto civile per le macchine).
Tradotto in termini artigianali: non persone, ma neppure oggetti inanimati.
Se dovesse passare questo principio, avremmo di fronte una vera e propria rivoluzione, non solo industriale, ma di tutto il sistema della prevenzione e della protezione dei lavoratori e dei cittadini. Continua a leggere “ROBOT | Proposta UE per Status giuridico alle macchine”

iAUDITOR | Come gestire tabelle a doppia entrata per la valutazione del rischio

In occasione della Campagna di raccolta fondi per la ricostruzione delle abitazioni colpite dal sisma in Italia centrale promossa dall’Associazione iClhub, ho sviluppato e messo a disposizione come cadeaux per chi aderisse alla predetta campagna il Modello ufficiale della Protezione Civile AeDES (per il rilievo di primo livello post-sismico degli edifici a rischio) in formato iAuditor.
Con l’occasione, per la necessità degli estensori del metodo di rilevazione di sintetizzare al massimo i dati raccolti, pur mantenendo omogeneità ed efficacia, mi son dovuto confrontare con una tabella a doppia entrata, necessaria per assegnare un grado di rischiosità finale all’edificio rilevato.
Poiché la tabella utilizza nel modello AeDES non è molto diversa da quella classica del rischio (R = PxD), in questo post proverò a dare un esempio su come una tabella del genere possa essere implementata nei modelli di iAuditor, anche nel caso in cui le entrate siano più di due (ad esempio, R=PxDxI), così da poter attribuire un valore finale al rischio anche nella App, pur non avendo apparentemente gli strumenti per implementare tabelle di quel tipo.
Continua a leggere “iAUDITOR | Come gestire tabelle a doppia entrata per la valutazione del rischio”